Brexit, ripartiti i colloqui tra Unione Europea e Regno Unito

A Londra sono ripartiti i colloqui tra Unione europea e Regno Unito per raggiungere un accordo commerciale post-Brexit. Il capo negoziatore dell’Ue Michel Barnier incontrerà il suo omologo britannico, David Frost, nella capitale britannica dopo che entrambe le parti hanno avvertito che c’è poco tempo per trovare una quadra sulle divergenze tra i due Paesi prima che scada il periodo di transizione. Barnier su Twitter si è detto “felice di essere tornato a Londra oggi”, e ha riferito che verranno “raddopiati gli sforzi per raggiungere un accordo sul futuro partenariato (Ue-Regno Unito)

Tra l’Ue e il Regno Unito restano “grandi differenze” sulla relazione futura, quando mancano meno di due mesi alla fine del periodo di transizione. In un colloquio telefonico con il primo ministro britannico Boris Johnson, riferisce su un social network la presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen, “abbiamo preso atto dello stato dei negoziati. E’ stato fatto qualche progresso, ma restano grandi differenze, in particolare per quanto riguarda il level playing field”, la parità di condizioni per competere, “e la pesca. Le nostre squadre continueranno a lavorare duramente la prossima settimana. Resteremo in stretto contatto nei prossimi giorni”, conclude von der Leyen.

Nei mesi scorsi le divergenze sui temi della parità di condizioni e delle pesca hanno portato a scontri tra le due parti, e non c’è allo stato alcun segno che una soluzione si possa trovare. In un’intervista a Sky News, ieri, Boris Johnson aveva espresso la speranza che un accordo sarebbe stato raggiunto entro 7-10 giorni.

Il Regno Unito lascerà il mercato unico dell’Ue il prossimo 31 dicembre, dopodiché si applicheranno le norme del commercio internazionale, cosa che potrebbe comportare l’introduzione di pesanti dazi doganali. Entrambe le parti avevano insistito sul fatto che un accordo commerciale avrebbe dovuto essere siglato entro ottobre, per dare tempo a sufficienza per trasporlo nei rispettivi ordinamenti.

Per saperne di più su Brexit e approfondire opportunità di investimento e apertura nuovi business a Londra e nel resto dell’UK si può scrivere a info@youkeytalks.co.uk